Antenna 50 MHz "raccorciata"

di IZ1NER Alberto - RCT #011




L'antenna che andiamo a trattare in questa pagina un'antenna per la banda dei 50 MHz caricata di 2 bobine. Tengo a precisare che questo tipo di costruzione stata effettuata al solo scopo di studio e sperimentazione, perch questa antenna non mi necessitava nel mio parco "aereo", anche perch una "full size" risulterebbe di 2 stiletti di 142 cm e anche se si dovesse fare per un uso portatile, basterebbe dividere la lunghezza degli stili e filettarli per poi assemblarli sul posto. Per cui, la full  size visionabile sul sito.
Lo scopo di questa antenna, come detto poc'anxi, solo  per una sorta di soddisfazione personale e per misurarmi con le difficolt di caricare l'antenna in 50 MHz. S perch caricare i 50 non affatto facile...provate e capirete. Difatti ad antenna ultimata il mio mfj 269 mi dava tutto ok, ma appena si dava potenza all'antenna non funzionava, quindi ho dovuto capire il perch e risolvere il problema.
Nelle foto ne riporto una con la radio in trasmissione, un YAESU Ft-817 con 5w e il display indicante "sw" che sta per il ros, dove si vede chiaramente che in trasmissione non vi traccia.
L'antenna pu reggere al massimo 50w continui senza problemi ma,  se si sale a 100w si scaldano le bobine, quindi consiglio una potenza max di 50w.
La larghezza di banda limitata  a circa 200khz pertanto l'antenna costruita per operare sulla frequenza di ingresso del ponte radio R1BS  (R3) del Monte Beigua (SV).
Nella costruzione ci vuole molta precisione...5 mm possono fare la differenza! L'antenna ha una perdita di 2 segnali sulla full size.

Ora passiamo alla spiegazione e realizzazione:
gli stiletti sono di 43,5 cm entrambi, la misura presa dai capicorda, quidi compreso la giuntura filettata. Prendere una piastra di plexiglass con misura 10 x15 cm
Fissare il piccolo palo di sostegno, forare e fissare il "pl" da pannello. Ora bisogna costruire le bobine: le quali hanno una sezione interna di 25mm, quindi per la realizzazione ho usato un piccolo pezzo di canaletta da impianti elettrici da 25mm lungo quanto la piastra, ovvero 10cm
La bobina che collegata al centrale del pl quella in alto, ed avvolta dal lato verso il basso in senso orario o destrorso; quella che collegata al polo freddo: dall'alto verso il basso in senso antiorario o sinistrorso.
La lunghezza delle bobine 15mm  x  n5 + spire; questa lunghezza si ottiene facendo le spire serrate con rame sezione 2mm. Dopo aver realizzato le bobine fissarle sulla piastra come da foto mediante 2 fascette "zip".
Le uscite delle bobine fissarle alle giunture filettate tramite 2 capicorda e 2 piccoli pernetti. Le giunzioni sono fissate tramite 2 morsetti stringicavo di misura adatta. Guardate le foto vi sar pi chiaro.
L'angolo del radiale di ulteriori 30 rispetto all'orizzontale, quindi ai 90 del verticale. Ora bisogna costruire la bobina di bilanciamento, una sorta di "hairpin". Mediante questa piccola bobina di 1 spira collegata tra polo caldo e freddo del "pl" si regola l'antenna dandogli la giusta impedenza.
La spira di sezione 15mm (interna) di rame 2mm, semplicemente allargandola o stringendola si accorda l'antenna. Dopo aver trovato l'accordo, viene fissata in posizione con un p di colla. 
Questa antenna un'antenna verticale  bilanciata come un dipolo, difatti pu essere vista come un dipolo messo con un braccio verticale, e non come una "gp".  L'antenna funziona bene, sempre tenendo conto che subisce un raccorciamento sotto a 1/3  ma dal mio "qth" in campagna (jn44ri) dove non sono affatto in linea ottica con il "ponte",  riuscivo a transitare correttamente con i 50w della radio. Mentre in un altro "qth", dove mi reco abitualmente (jn44rh), apriva benissimo il ponte con 0,5w del 817,  ma in questo caso dispongo di una buona posizione rispetto al ponte, nche se la distanza sar quantificabile in circa 60-70 km in linea diretta.
Come sempre auguro a tutti voi buone autocostruzioni.

73 de IZNER Alberto - RCT #011


pilotapazzoge@tiscali.it